Fondo Accoglienza Ucraina, c’è la proroga

Riaperto il termine per la presentazione dei progetti a sostegno della popolazione profuga in Europa. Domande fino alla primavera 2023

Fondo Accoglienza Ucraina, prorogato il termine ultimo di presentazione delle domande. C’è tempo fino al 31 marzo 2023 per candidare i progetti a sostegno degli interventi di supporto e accoglienza dei profughi in fuga dall’Ucraina. A questo è infatti dedicato il fondo creato da Fondazione di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, di Vignola, Estense e Cassa di Risparmio di Cento per la gestione del Fondo Accoglienza Ucraina, pari ad oggi a 115 mila euro.

Gestito dal CSV Terre Estensi, che ha ideato e promosso l’iniziativa assieme alle Fondazioni, il fondo può sostenere le spese effettuate a partire da aprile 2022: dall’alloggio al fabbisogno alimentare, dai trasporti alle attività educative, culturali e sportive; dall’insegnamento della lingua italiana all’integrazione scolastica e al supporto sanitario e psicologico, ecco solo alcune delle attività che possono essere presentate.

Possono aderire le cooperative sociali, gli enti del Terzo Settore e altri soggetti privati senza scopo di lucro presentando la richiesta di contributo (con un tetto massimo di 5 mila euro) non oltre il 31 marzo 2023 per le attività di accoglienza, assistenza e integrazione svolte all’interno dei territori di competenza delle Fondazioni. I dettagli e la documentazione per l’adesione sono disponibili on line sui siti delle Fondazioni promotrici e del CSV, dove sono reperibili anche tutte le informazioni e i materiali utili alla presentazione della domanda.

I primi esiti delle richieste di contributo giungeranno entro trenta giorni dall’invio delle domande ed entro il mese successivo si procederà all’accreditamento dell’importo assegnato, fino ad esaurimento delle risorse disponibili sul Fondo.

Soggetti ammessi

Potranno presentare domanda al Fondo soggetti privati senza scopo di lucro, con sede legale od operativa nei comuni di cui all’allegato 1 del regolamento pubblicato in fondo alla pagina e appartenenti alle seguenti categorie:

  • Cooperative sociali di cui alla Legge n.381/1991 e ss mm ii, iscritte all’Albo Regionale delle Cooperative Sociali e imprese sociali di cui al D.Lgs. n.112/2017 e ss mm ii;
  • Enti del terzo settore regolarmente iscritti nel Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (si considerano tali anche le OdV e le APS iscritte al 23/11/2021 ai relativi Registri);
  • Altri soggetti privati senza scopo di lucro con o senza personalità giuridica; in tale ultimo caso gli stessi dovranno essere formalmente costituiti da almeno due anni con atto pubblico o con scrittura privata registrata o autenticata;
  • Enti religiosi riconosciuti dallo Stato Italiano.

Spese ammissibili

Potranno essere ammesse al contributo le spese sostenute per attività di accoglienza, assistenza e integrazione dei profughi provenienti dall’Ucraina e assistiti dalle organizzazioni di cui al punto precedente.

Di seguito si riportano, a titolo esplicativo e non esaustivo, le principali tipologie di spese eleggibili: alloggio e spese connesse, fabbisogno alimentare/generi di prima necessità, trasporti, attrezzature e altre spese relative ad attività di socializzazione, educative, culturali, sportive, spese connesse all’insegnamento della lingua italiana, all’integrazione scolastica, alla realizzazione o partecipazione a campi estivi, per il supporto sanitario e psicologico, altre spese riconducibili all’accoglienza profughi.

Modalità di presentazione

Per richiedere il sostegno i soggetti proponenti dovranno compilare il modello di domanda qui sotto e i relativi allegati, disponibili sul sito del CSV e delle Fondazioni promotrici nella pagina web dedicata all’iniziativa.

Tutta la documentazione, sottoscritta dove richiesto dal legale rappresentante dell’Ente e debitamente scansionata, dovrà essere inviata, includendo copia dei documenti attestanti la regolarità delle spese sostenute, per e-mail ordinaria a: fondoucraina@csvterrestensi.it

Informazioni e contatti

Per informazioni o chiarimenti sul Regolamento del Fondo o sulla presentazione della domanda è possibile rivolgersi al CSV Terre Estensi contattando i seguenti recapiti:

Staff Amministrazione
Anna Biolcati Tel. 059 212003
Patrizia Baldini Tel. 059 212003; mob 342 9297129

REGOLAMENTO
MODULO RICHIESTA CONTRIBUTO